ESISTONO DIVERSI TIPI DI TERAPIA E DIVERSI APPROCCI ALLA TERAPIA. IL MIO PERCORSO UMANO E PROFESSIONALE MI HA PORTATO A SCEGLIERE UN METODO PARTICOLARE - QUELLO DELLA SCUOLA DI MILANO DI SERGIO ERBA - CHE METTE AL CENTRO LA PERSONA: NON PIÙ QUINDI - COME NELLA PSICOLOGIA CLASSICA - UN TERAPEUTA ESECUTORE DI PROCEDURE PREDEFINIBILI E UN PAZIENTE CHE È OGGETTO DI QUESTE PROCEDURE MA UN RAPPORTO PIÙ EGUALITARIO CHE MIRA A RESPONSABILIZZARE MAGGIORMENTE IL PAZIENTE NEL PROFONDO, EVITANDO DI PRENDERE DECISIONI AL SUO POSTO PER INNESCARE UN PROCESSO DI RESPONSABILIZZAZIONE E ACCETTARE REALISTICAMENTE I LIMITI E LE POSSIBILITÀ DEL PRESENTE.

Terapia individuale

Un percorso personale ma condiviso che mette in relazione paziente e terapeuta nell'individuare pensieri disfunzionali e difficoltà e sviluppare nuove modalità di approccio. La volontà è quella di elaborare, attraverso il dialogo paziente-terapeuta, un percorso che possa portare il paziente ad acquisire fiducia nelle proprie capacità sviluppando autonomia e imparando, in maniera graduale, a riconoscersi come parte attiva del cambiamento.

 

 

 

 

 

Terapia di coppia

Intraprendere un percorso di coppia significa innanzitutto creare un ambiente protetto e guidato nel quale risolvere un momento di crisi o di difficoltà legato alla dimensione coniugale. Il terapeuta si pone come ascoltatore e moderatore nel dialogo delle parti, per comprendere le dinamiche - sempre uniche - della coppia e aiutare la comprensione dei rispettivi approcci nel vivere il rapporto a due. Tante sono le possibili cause che possono mandare in crisi un rapporto, spesso dovute a un cambiamento che cambia gli equilibri: la nascita di un figlio, difficoltà di concepimento, difficoltà esterne, gelosie, conflitti con la famiglia d'origine, malattie. Il terapeuta, studiando in maniera non giudicante il modo di rapportarsi e confrontarsi delle parti, può fornire uno sguardo nuovo sulle dinamiche di coppia e accompagnarla nella ricerca di un nuovo modo di stare insieme. O di lasciarsi in maniera serena.

 

 

 

Supporto malati oncologici

Diverse esperienze di lavoro e la gestione di casi sempre più frequenti mi hanno portato a specializzarmi nella terapia psicologica in casi oncologici, per dare supporto ai malati e alle loro famiglie nella fase di accettazione della malattia. Un percorso complesso da affrontare, sia personalmente sia per il nucleo familiare della persona ammalata. Il terapeuta può aiutare a ricostruire un equilibrio personale e familiare laddove la malattia lo abbia minato, guidando il malato nelle varie fasi di evoluzione del male.

 

 

.

Terapia infantile / genitorialità

Essere genitori è il mestiere più complicato di tutti: ci si preoccupa dell'avvenire del proprio figlio, ci si mette in discussione, ci si sente non all'altezza. Spesso ci si sente soli pur essendo in coppia perchè la genitorialità cambia gli equilibri di un rapporto a due. D'altra parte anche essere figli - vivere le sfide su un futuro incerto, costruirsi una propria personalità, imparare ad affrancarsi dalla famiglia d'origine - è complicato. Soprattutto oggi. 

Non è raro perciò che o i genitori o i figli vivano momenti di disorientamento. In questo può aiutare la terapia. Per i genitori significa iniziare un percorso di conoscenza e accettazione del figlio ma anche di se stessi in quanto genitori. Per un bambino o un adolescente si tratta invece di affrontare assieme a una guida che è altro dalla propria famiglia un percorso di crescita e risoluzione delle problematiche. 

Please reload